fbpx
Rimozione carta e imbianchino
soser

soser

Rimozione carta

Per rendere accoglienti le stanze di casa, spesso si usa decorare con la carta da parati. Un design che permette di avere una serie di elementi valorizzanti per l’arredo usata. Tuttavia, la carta da parati, spesso deve essere sostituita. La rimozione carta da parati è una delle azioni più difficili.

Rimozione carta e imbianchino

Ci sono tante tipologie di carte da parati. Alcune sono molto “collanti”, altre sono adesive, ci sono quelle che danneggiano l’intonaco e quello che macchiano le pareti. Proprio in considerazione delle tante problematiche che esse danno e opportuno rivolgersi ad un imbianchino.

Contrariamente a quanto si creda, un imbianchino, non è solo un professionista che vernicia le pareti. Esso è a conoscenza anche di quali sono i danni che si hanno proprio su pareti e soffitti. Oltre alle opere di verniciatura, imbiancatura e tecniche varie di “pitturazione”, un imbianchino esegue anche piccoli interventi.

Chiunque abbia provato a strappare la carta da parati, si sarà sicuramente trovato con della colla attaccata alle pareti. I più forzuti, avranno portato via anche pezzi di intonaco. Questi sono dei danni che devono essere “riparati” prima di collocare poi la nuova carta.

Come fare per avere il giusto professionista? A chi rivolgersi? Quali sono i costi che possiamo avere? Quali le tecniche da usare? Tutto ci rapporta ad un’unica risposta, cioè la soser. Grazie alla soser potete mettervi in contatto con seri professionisti e richiedere anche consigli o preventivi. Tutto gratuito e senza alcun vincolo, meglio approfittare di questa occasione, non trovate?

In un lavoro che interessa proprio la rimozione carta si deve eseguire anche una programmazione. Ci sono delle camere che sono maggiormente difficili da “trattare” poiché ci sono dei problemi climatici. A dire la verità ci sono anche dei problemi che nascono in base alla qualità della carta da parati.

Esaminando la situazione per gradi, come fa un vero imbianchino professionista, si deve partire dalle stanze. Quali sono le stanze dove rimuovere la carta da parati? La cucina e il bagno possono soffrire di un problema di umidità. Se ci sono delle carte da parati collanti, esse tenderanno a creare delle bolle di aria. Mentre se si è usata una carta semplice, allora la colla potrebbe aver aderito in modo eccessivo.

Per quanto riguarda poi le altre stanze, come salotti, camere da letto e via dicendo, la situazione potrebbe essere più semplice.

A questo punto, occorre pensare che ci sono dei “gesti” da eseguire per strappare via la carta. Prima di tutto si possono eseguire dei piccoli tagli, con un taglierino, per ricavare delle strisce da tirare che siano di medie piccole dimensioni. Oltre a questo non si deve mai essere troppo “rudi”. Se si usa una forza eccessiva si strappa carta, vernice e intonaco dalle pareti.

Questo vuol dire creare ingenti danni che poi possono essere “riparati” solo da un imbianchino. Se la carta da parati è molto sottile dove c’è una grande presenza di colla, allora meglio che i tagli siano di forma rettangolare. Infatti, in questo modo i tasselli sono molto semplici da tirar via.

Le tecniche sono diverse. Nella ditta della soser troverete diversi professionisti che possono prendere in considerazione le situazioni e valutare delle personalizzazioni. In questo modo si ha una tutela maggiore degli ambienti domestici.

Come togliere la carta da parati

Soffermiamoci su quali sono le carte da parati e come eseguire una rimozione carta senza danni. La domanda è una: come togliere la carta da parati? Semplice prendendo in considerazione proprio la qualità che si ha di fronte.

Rimozione carta e imbianchino

La carta da parati che è realmente solo “carta”, ha uno spessore sottile. Essa viene applicata con una colla che si stende sulla parete o sul soffitto. Questo vuol dire che si può strappare proprio mentre la stiamo tirando. Un imbianchino sa esattamente come comportarsi. La tecnica migliore è quella della “spugnatura”.

Praticamente si tratta di bagnare interamente l’estensione della superficie della carta da parati, con una spugna imbevuta di acqua. Attenzione che si deve comunque eseguire un lavoro di umidificare l’estensione, non di bagnare con una pompa. Infatti, si deve eseguire un lavoro che comunque non bagni la parete sottostante. Una volta che la carta è bagnata, si incide con un taglierino e si tolgono le piccole sezioni tagliate.

Per quanto riguarda la carta da pareti che è adesiva, quindi si tratta di una parte che è “plastica” e che contiene colla, ecco che si esegue un lavoro diverso. Per togliere la carta da parati si deve strappare e poi inumidire la parte che si stacca. Un lavoro meticoloso e spesso che impegna molto tempo.

Occorre fare attenzione nell’azione di togliere la carta da parati perché si tira anche la vernice o l’intonaco. Purtroppo in questo modo si va poi a eseguire dei danni che sono molto evidenti. Infatti, se ci sono dei danni sulla parete, diventa poi impossibile collocare altra carta da pareti.

Un imbianchino, che trovate direttamente nella ditta della soser, riesce a eseguire dei lavori di riparazione che sono immediati. Questo è molto importante e ottimo per la propria casa.

Liquido per rimuovere carta da parati

Uno dei metodi migliori per la rimozione carta e quello di utilizzare dei liquidi che sono stati sviluppati per questa pratica. Un imbianchino di solito lavora con:

  • Spatola

  • Taglierino

  • Liquido per rimuovere carta da parati

  • Spugna

Questi sono tutti elementi assolutamente indispensabili. Infatti, questo tipo di lavoro non è semplice e occupa molto tempo. Praticamente, il liquido che è usato per rimuovere la carta da parati è una soluzione che scioglie la parte collante.

Tutte le carte da parati hanno della colla che permette la loro totale adesione alla superficie. Purtroppo, riuscire a eliminarla solo con l’acqua è impossibile. Per fortuna, in commercio, esistono diverse soluzioni che sono assolutamente utilissime.

Per usare tale liquido, esso deve essere sciolto in acqua e poi si spennella la carta da parati oppure si usa una spugna per bagnarla internamente. Essa scatena una reazione chimica che scioglie e sgretola la colla sottostante. Ciò permette di avere proprio velocizzare le operazioni per togliere la carta da pareti.

Una volta che si ha la sicurezza che la carta è “morbida”, facile da maneggiare, si va ad incidere con il taglierino. Si eseguono dei tagli che sono a strisce, a rettangoli oppure a sezioni, ma sempre in modo molto superficiale.

Non andate assolutamente ad affondare il taglierino perché altrimenti si rischia di danneggiare la parete sottostante. In seguito, tramite una spatola piatta, si sollevano i lembi tagliati per poterli poi prendere e tirare al meglio.

Abbiamo evidenziato proprio quali sono i passaggi che si devono compiere, ma come abbiamo anche detto, occorre tempo. Se poi si è dei soggetti inesperti, si creeranno sicuramente più danni che soluzioni.

Un imbianchino specializzato nella ditta della soser può effettuare questo lavoro in breve, con un ottimo preventivo.

Rimuovere carta da parati di diversi tipi di parete

Nella rimozione carta da parati è possibile che ci siano dei problemi che riguardano proprio la loro forma, ma anche i problemi che posseggono. Nelle curve, che possono essere quelle del collegamento tra parete e soffitto, riuscire a togliere la carta è molto difficile. Il motivo è anche che si ha a che fare con una serie di depositi di umidità che incollano maggiormente questa carta.

Un imbianchino sa esattamente che proprio questo tipo di “congiunzione” è molto difficile da gestire. Per riuscire a togliere la carta si deve usare un liquido “scollante”. Meglio cercare di inumidire con dei solventi, ma cerchiamo di non strappare. Infatti, il problema tipico che si affronta è quello che riguarda il rendere la carta “poltiglia”. Bagnare questa parte in modo eccessiva, porta ad aere un problema che riguarda espressamente la carta stessa.

Le pareti che hanno dei problemi di muffa o di umidità, ecco che si deve essere più cauti. Infatti, un imbianchino che deve rimuovere la carta da parati, deve valutare la consistenza delle pareti.

Le pareti che hanno della muffa possono avere un distacco di calcinacci. Praticamente, quando si strappa la carta da parati, si soffre del problema di distacco copioso do muffa e vernice. Questo porta ad avere un danno realmente molto corposo. A questo punto potrebbe essere poi necessario anche una eventuale riparazione.

Per avere la sicurezza di non soffrire di eventuali manutenzioni straordinarie, meglio che ci sia una attenzione da parte di un professionista. Esso può garantire un lavoro perfetto.

La soser riesce a garantire dei professionisti che possono eseguire delle ispezioni direttamente in casa. Una ispezione è sicuramente l’azione migliore per avere un preventivo. Ovviamente si ha anche la garanzia di un lavoro ottimale.

Per rimuovere la carta da parati vinilica

La carta da parati vinilica ha una consistenza diversa. Per una rimozione carta potrebbe essere necessario avere pazienza e anche dei prodotti adatti.

Rimozione carta e imbianchino4

Si tratta di un prodotto che spesso è plastico e ha una parte adesiva. Siccome la colla tende ad essere un elemento che si continua a sciogliere negli anni. Infatti, uno dei problemi maggiori che viene rappresentato direttamente da questo prodotto è quello di strappare pittura ed intonaco.

Allora come fare per la rimozione carta? Un imbianchino è una ottima e pratica soluzione che non è nemmeno molto dispendiosa. In alternativa

per eseguire un buon lavoro, ci si deve fornire di un taglierino, spatola, coltellino e spruzzatore di acqua e sapone. La prima cosa da fare è quella di incidere la carta in piccole sezioni che sono facili da strappare. In secondo luogo i lembi devono essere alzati e quindi si inizia a spruzzare l’acqua e sapone.

Meglio che eseguite uno strappo della carta dall’alto verso il basso. Man mano che la carta viene tirata verso il basso, si deve spruzzare l’acqua sulla parte collante. Essa si inizia poi a sciogliere e a colare verso il basso. Questo permette di staccare facilmente proprio questa carta da pareti.

Fate attenzione anche ad un altro elemento. Se essa è molto vecchia potrebbe avere delle parti che sono più sottili e quindi facili da spezzettarsi. Se si va a spezzettare sarà necessario lavorare con la spatola. Praticamente si deve “grattare” i residui in modo da non continuare a danneggiare la parete.

Come abbiamo detto è un lavoro meticoloso e stancante. Un imbianchino sarà in grado di effettuare questo lavoro in modo perfetto. Per avere diversi professionisti, che si offrono per questo intervento, la soser è l’unica soluzione pratica ed utile. Basta digitare il lavoro che dovete eseguire e quindi richiedere eventuali preventivi.

Quanto costa togliere la carta da parati?

Per avere la sicurezza di un buon lavoro per la rimozione carta meglio sempre rivolgersi ad un imbianchino. Esso può eseguire proprio questo tipo di lavoro in modo rapido e senza problemi.

Rimozione carta e imbianchino1

La domanda che molti utenti si rivolgono per questo tipo di intervento, è quello che riguarda i costi. Molti utenti, proprio perché temono una spesa eccessiva, cercano di fare il lavoro da soli. In realtà si ha un costo molto basso. Infatti, un imbianchino che esegue la rimozione carta richiedere una spesa di 6 euro al metro quadro fino ad un massimo di 11 euro al metro quadro. Una spesa che non è eccessiva e che ci solleva proprio da questo lavoro.

Ricordiamo che ci sono delle variazioni di spesa. Alle volte dipende anche da quale sia la arta da parati. Magari ci sono delle pareti che sono anche danneggiate e occorre una attenzione maggiore. Magari ci sono dei professionisti che preferiscono lavorare ad intervento o a fascia oraria.

Per una spesa ad intervento si parla di un costo che si aggira di 50 euro per 7 ore di lavoro. Per un lavoro a fascia oraria, l’imbianchino potrebbe richiedere un costo di 7.50 euro all’ora. Questo è una valutazione che deve essere eseguita dal cliente e dal lavoratore.

Ad ogni modo, sempre tramite la soser, si ha la possibilità anche di avere dei preventivi, consigli e professionisti disponibili. Meglio cercare di valutare ogni singolo elemento e quindi avere una soluzione ideale. Non si deve per forza risparmiare con un lavoro fai da te, pensate piuttosto alla qualità della rimozione carta.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Articoli vari

Rimozione carta e imbianchino

Rimozione carta

Per rendere accoglienti le stanze di casa, spesso si usa decorare con la carta da parati. Un design che permette di avere una serie di

Leggi Tutto »
Imbianchino e imbiancatura

imbiancatura

Il lavoro di imbianchino è molto faticoso, ma per fortuna e anche molto richiesto. Ci sono tante persone che spesso devono eseguire dei lavori di

Leggi Tutto »
Pannelli cartongesso

Pannelli cartongesso

Prezzi, costi e manodopera sempre conveniente per tutti i lavori edili Lavori edili da svolgere in casa? I pannelli cartongesso sono utili per una ristrutturazione

Leggi Tutto »

RICHIEDICI UN PREVENTIVO

Lascia un commento

Chiudi il menu
WhatsApp chat